[Books] Middlegame di Seanan McGuire

Titolo originale: Middlegame

Autore: Seanan McGuire

Prima edizione: 2019

Edizione italiana: traduzione di Benedetta Gallo (Mondadori – Collana: Oscar Fantastica, 2020)

Presentazione dell’editore: Ecco Roger. Ha un vero dono per le parole, comprende istintivamente ogni linguaggio e sa che è il potere delle storie a regolare i meccanismi dell’universo. Ed ecco Dodger. È la sorella di Roger, la sua gemella per la precisione. Anche lei ha un dono, per i numeri: sono il suo mondo, la sua ossessione, il suo tutto. Qualunque cosa le si presenti alla mente, Dodger la elabora con il potere della matematica. I due fratelli non sono propriamente umani, anche se non lo sanno. Non sono neanche propriamente divini. Non del tutto non ancora. E poi c’è Reed, esperto alchimista, come la sua progenitrice. È stato lui a dare vita ai gemelli. Non si potrebbe definirlo il loro “padre”. Non proprio. Ma come tutti i genitori, per i due ragazzi ha un piano ambizioso: far sì che raggiungano il potere assoluto, e poi reclamarlo per sé. Diventare “dei in Terra” è una cosa possibile. Pregate soltanto che non accada.

Cito Wikipedia: “Il mediogioco è la fase di una partita a scacchi successiva all’apertura e precedente il finale. È difficile stabilirne esattamente l’inizio e la fine ma in linea di principio inizia quando i due giocatori hanno terminato di sviluppare i propri pezzi e la struttura dei pedoni ha assunto una fisionomia più o meno definita e termina quando, avendo cambiato la maggior parte dei pezzi, si ha una transizione verso il finale. In genere gli obiettivi dei giocatori in questa fase consistono nello sfruttare i vantaggi creatisi durante l’apertura per poter portare delle minacce al re avversario, creare combinazioni favorevoli o semplicemente portarsi verso un finale vantaggioso. A seconda della posizione che si è venuta determinando dall’apertura il mediogioco può assumere un carattere dove è predominante l’aspetto strategico e quindi la pianificazione più o meno a lungo termine o l’aspetto tattico dove predomina invece il calcolo.”
In effetti questo è un sunto perfetto di Middlegame di Seanan McGuire, una lunga partita a scacchi, ripetuta chissà quante volte, tra due gemelli, uno signore della parola, l’altra dei numeri, e lo spietato Re di bastoni: è possibile riscrivere la storia (la propria storia) così come si può cancellare un’equazione che non porta da nessuna parte e ricominciare daccapo?
Bellissimo romanzo e doveroso ringraziamento a @oscarvault che ha dato ai suoi lettori la possibilità di leggerlo in anteprima. ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...