Pubblicato in: blog

[Blog] Premio “My Cup of Tea” 2016

Sebbene il blog vada avanti ormai piuttosto a rilento (ho un post su L’incubo di Hill House in stand-by da settimane…), non posso esimermi dal partecipare al Premio “My Cup of Tea”, istituito ormai 4 anni da da Yue sul suo Say Adieu to Yue.
Andiamo quindi con banner
e slogan:

“Lo scopo del premio “My cup of Tea” è quello di celebrare non le opere più belle dell’anno di riferimento (che siano fumetti, film, libri , serie tv o quant’altro) ma bensì quelle che più vi hanno sorpreso, contro ogni aspettativa e pregiudizio.”

 

Quest’anno ho purtroppo ridotto il tempo dedicato alla lettura, sia di libri sia di fumetti; in compenso, negli ultimi mesi, è un po’ aumentato quello per anime e serie tv.

Il motivo è presto detto: con un bambino tre le braccia riesco a vedere la tv, mentre ho difficoltà a tenere contemporaneamente in mano un libro o un fumetto! Soprattutto nel caso degli anime, una puntata dura giusto il tempo di una poppata, quindi l’accoppiata è pressoché perfetta!Ad ogni modo, però, ho dovuto essere selettiva su molti fronti, per cui non posso certo dire di aver trovato delle grosse sorprese tra le mie letture e/o visioni: insomma, ho si scoperto nuovi autori o nuove storie, ma alla fin fine ho letto e visto cose che bene o male sapevo sarebbero state nelle mie corde.

Pertanto, quest’anno le mie tazzine non saranno per un libro, un fumetto, una serie o un film, bensì per “altro” che inaspettatamente è diventato per me quasi insostituibile.

Pronti? Via!!!

L’oggetto: Google Chromecast


E’ grazie a questo piccolo dispositivo che invia flussi audio/video alla tv senza bisogno di cavi che sono riuscita a recuperare diverse serie tv e anime negli ultimi mesi.

Subito dopo la nascita di Baby R. mi sono ritrovata a passare gran parte della giornata in camera da letto, con poppate ogni due ore e il pargolo che dormiva solo se tenuto in braccio (per scaricare il peso, ero più comoda semisdraiata sul letto, piuttosto che seduta su una sedia o sul divano); immaginate la noia! Grazie al Chromecast, la tv che avevo da anni in camera da letto e che non avevo usato quasi mai (era stato un regalo di nozze), è diventata una sorta di smart tv su cui poter proiettare i contenuti di applicazioni come Crunchyroll o Premium Play. Davvero una svolta. Le poppate infinite dei primi tempi sono diventate improvvisamente più sopportabili!

La bevanda: Lassi




In poche parole, il lassi è lo yogurt da bere di origine indiana, che trova diverse indicazioni nella medicina ayurvedica; si ottiene allungando lo yogurt con dell’acqua e aggiungendo spezie e/o frutta.

Io ho scoperto questa versione commerciale, che magari non avrà tutte le proprietà predicate dall’Ayurveda, ma è di un buono! Sono diventata praticamente addicted a questo mix di cannella, zenzero, pepe, chiodi di garofano e cardamomo, dolcificato con zucchero di canna e con una punta di succo di limone.

La App: Tv Files

Non sono mai stata una fanatica di smartphone, app e compagnia bella, ma da quando passo più tempo in casa, devo dire che alcune sono davvero utili, tipo quelle della lista della spesa da poter condividere in tempo reale. Ma la app che mi ha dato più dipendenza negli ultimi tempi è Tv Files: è una app creata per tener traccia delle serie tv che si stanno seguendo; di simili ce ne sono molte, e probabilmente sono anche più famose, ma Tv Files ha il vantaggio di tener conto anche della trasmissione italiana. Queste applicazioni, infatti, tipicamente sono tarate sulla trasmissione della serie tv nel paese di origine (spesso USA e UK), caratteristica che le rende perfette per chi segue i suoi telefilm preferiti rigorosamente in originale, con o senza sua; per chi, invece, ha un abbonamento ai vari Sky, Mediaset, e chi più ne ha più ne metta, può essere molto utile sapere quando un dato episodio verrà trasmesso in Italia.

In pratica, si cerca la serie che ci interessa, e nel caso sia in onda o prevista anche nel nostro Paese, si può scegliere se avere le notifiche sulla trasmissione in lingua originale oppure in Italia.

Da quando la sto utilizzando non ho notato errori per le serie dei canali Sky o Fox, e neanche con Netflix, mentre qualcosina a volte viene sbagliata con le reti di Mediaset Premium; purtroppo ci sono canali talvolta un pò dimenticati, come Giallo (la versione italiana di Dieci Piccoli Indiani targata BBC non risulta essere stata mandata in onda; idem con Poldark su la effe) o Paramount Channel (le prime due puntate in italiano di The Librarians sono state correttamente segnalate, le altre invece no).

Se seguite anime in simulcast, è perfetta perché vi segnala la messa in onda in Giappone, e a voi sta il recarvi sulla vostra piattaforma di streaming on line secondo i tempi dell’erogatore del servizio.

A occuparsi degli aggiornamenti sono i creatori della app, due ragazzi italiani, che lo fanno nel loro tempo libero; non me la sento certo di biasimarli se non riescono ad aggiornare in tempo reale le trasmissioni di tutte le reti a pagamento e non!

Altro limite (per alcuni) è il fatto che la app sia disponibile solo per iPad e iPhone.

E con questo concludo l’elenco di tre “cose” che nel 2016 sono sorprendentemente entrate a far parte delle mia quotidianità, e ormai non ne posso più fare a meno!

Saluti da Hana, la casalinga (ancora per due mesi) disperata (e questo invece durerà un po’ più a lungo…).

Annunci

Autore:

Appassionata di anime e manga da sempre, spettatrice e lettrice onnivora, con una non celata propensione per shonen, mecha e BL. Ho un debole per gli enigmi della Camera Chiusa e la Golden Age del romanzo poliziesco, libri da divorare in poltrona, avvolta da un plaid, e sorseggiando del tè.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...