Pubblicato in: libri

La Belva nell’Ombra di Edogawa Ranpo

 

Titolo: La Belva nell’Ombra (Inju – 陰獣 Injū)
Autore: Edogawa Ranpo
Anno: 1928
Ed. Italiana: Letteratura Universale / MILLE GRU Marsilio

Ho impiegato più di un anno per riuscire a reperire questo volume, una delle poche opere tradotte in italiano di Ranpo Edogawa, uno dei principali esponenti (se non il principale) della letteratura poliziesca giapponese.

 

Samukawa è un autore di detective stories, piuttosto affermato nel campo, e conosciuto per le sue capacità di deduzione. E’ un “investigatore”, uno scrittore di romanzi gialli che preferisce concentrarsi sull’inchiesta intellettiva, piuttosto che sul criminale e le sue inclinazioni, cosa che, invece, fa quello che lui definisce un “criminologo”. E la nemesi in campo letterario di Samukawa è proprio il “criminologo” Oe Shundei, un vero e proprio misantropo, i cui gialli riscuoto un grosso successo tra il pubblico. Samukawa ancora non sa che la loro rivalità letteraria sfocerà ben presto in una caccia all’uomo, a causa di una donna a cui è troppo difficile resistere…
Pubblicato per la prima volta nel 1928, Inju  è ricordato come uno dei capisaldi della prolifica produzione di Edogawa Ranpo, autore che ha sicuramente contribuito alla diffusione del giallo di stampo occidentale in Giappone, rielaborandolo, però, in modo davvero originale.
Ci sono l’enigma, il mistero da risolvere, il complicato intreccio, e la ricerca di quelle piccole prove che faranno cadere il colpevole, ma nel contempo c’è anche una certa predilezione per sfumature in cui grottesco, un tocco di morbosa follia e persino trasgressione erotica si mescolano in un’allure unica. Non solo Conan Doyle, ma anche l’inquietudine di un Edgar Allan Poe, a cui lo pseudonimo scelto dall’autore giapponese è un chiaro omaggio.
La Belva nell’Ombra unisce Eros e Thanatos secondo la miglior tradizione, nell’efficace ritratto di una femme fatale come poche.
Non è un caso che molte delle sue opere siano stata adattate in manga da autori dalla peculiare sensibilità come Suehiro Maruo (Il bruco, La strana Storia dell’Isola Panorama), a testimonianza dell’affinità nella poetica dei due.
A distinguere, inoltre, Edogawa Ranpo da molti altri illustri esponenti del giallo, suoi contemporanei (in fondo non scrive forse durante quella che ricordiamo come la Golden Age del romanzo poliziesco?), è la mancanza di una catarsi finale: il colpevole è stato davvero svelato, o forse l’investigatore si è ingannato, possibilità del tutto preclusa agli infallibili ragionamenti dei detectives anglosassoni?
La Belva nell’Ombra è un eccellente romanzo poliziesco, originale ed estremamente contemporaneo, nonostante i quasi novant’anni, in virtù dell’atmosfera che riesce a far respirare al lettore, che si ritrova avvinghiato in una spirale di conturbanti suggestioni a cui è difficile sfuggire.
Davvero un peccato che da noi, Edogawa Ranpo, sebben ancor oggi venga frequentemente adattato, anche al cinema, non abbia trovato lo spazio che merita.
Oltre a La Belva nell’Ombra, pubblicato dalla Marsilio nel 2002, e i due già citati adattamenti manga portati in Italia dalla Coconino Press, abbiamo solamente Il Mostro Cieco di Marcos y Marcos (altro volume di difficile reperibilità), e L’Inferno degli Specchi, una raccolta di racconti in Urania Collezione.

 

Voto complessivo: ★★★★★
Annunci

Autore:

Appassionata di anime e manga da sempre, spettatrice e lettrice onnivora, con una non celata propensione per shonen, mecha e BL. Ho un debole per gli enigmi della Camera Chiusa e la Golden Age del romanzo poliziesco, libri da divorare in poltrona, avvolta da un plaid, e sorseggiando del tè.

6 pensieri riguardo “La Belva nell’Ombra di Edogawa Ranpo

    1. Infatti mi ci è voluto un bel po’ per trovare qualcosa… niente né online né nelle librerie, anche quelle con libri usati. Meno male che recentemente qualche copia è tornata su Amazon! Per gli altri due volumi che ho citato, per il momento nulla da fare.

      Mi piace

  1. Non conoscevo questo autore! Come sempre mi fai scoprire titoli interessanti ^^ non so se sia proprio il mio genere, ma comunque se mi dovesse capitare l’occasione saprò più o meno cosa ho davanti 🙂 anche se, visto che il volume è abbastanza difficile da trovare, non so se questa occasione possa verificarsi effettivamente ?-?
    Comunque…complimenti per il post 😉

    Mi piace

    1. Grazie per i complimenti! Comunque ho visto che al momento finalmente sono tornate in circolo nuove copie di La Belva nell’Ombre, e quindi su amazon si trova facilmente. Un anno fa, invece, ho avuto molte difficoltà

      Mi piace

  2. Questa tua bella recensione mi ha spinto a leggere il libro (che giaceva da anni nella mia libreria) e… Ti ringrazio tantissimo per avermi “spronato”, perché mi è piaciuto tantissimo!

    Mi piace

    1. Contenta di essere stata utile ^_^. Anche a me è piaciuto molto: è un “classico”, ma allo stesso tempo impiega delle soluzioni molto originali, che lo distinguono dal resto. Inoltre ho apprezzato il dubbio finale con cui viene lasciato il lettore.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...